Cosa ne Pensi  del Vincolo Sportivo?

Scrivi commento

Commenti: 14
  • #1

    Filippo (sabato, 05 settembre 2015 12:38)

    penso che sia ora che qualcuno faccia qualcosa

  • #2

    Stefano (martedì, 15 settembre 2015 15:01)

    .... penso che sia più premiante la riconferma di una atleta che VUOLE rimanere piuttosto di una che è OBBLIGATA a farlo .....

  • #3

    Tuttoman (martedì, 15 settembre 2015 20:22)

    Vero Stefano , ma purtroppo il più delle volte è solo questione di soldi

  • #4

    marco (venerdì, 16 ottobre 2015 17:57)

    illogicità dell'indennizzo : Si sostiene che poiché una società sportiva sostiene un costo per ogni atleta abbia quindi diritto ad un indennizzo di preparazione se lo stesso atleta voglia trasferirsi ad un'altra squadra. Scusate ... ma se l'atleta rappresenta un costo , ogni società sportiva dovrebbe essere ben lieta di liberarsene, così da poter risparmiare.

  • #5

    marco (venerdì, 16 ottobre 2015 17:59)

    Una sentenza sportiva di qualche anno fa : 2 atleti con lo stesso percorso di formazione, per uno viene stabilito un indennizzo e per l'altro quasi il doppio. Il motivo? il secondo era alto 2 metri ( evidentemente le spese dell'abbigliamento avevano inciso in maniera significativa... )

  • #6

    Tuttoman (sabato, 17 ottobre 2015 09:35)

    Caro Marco non c'é illogicitá, c'é premeditazione.

  • #7

    Maurizio (sabato, 06 febbraio 2016)

    Purtroppo è una cosa...medioevale, se si pensa che solo noi e la Grecia conserviamo il vincolo. Troppi ragazzi smettono di fare sport agonistico per questa norma assurda, perchè sono "schiavi" di dirigenti, presidenti i quali fanno pesare in federazione il loro "potere" a scapito del divertimento e dello sport.

  • #8

    Paola (lunedì, 21 marzo 2016 13:33)

    E' una decina di anni che giro per palestre al seguito delle mie figlie, in tribuna ci si confronta spesso tra genitori: "com'e' questa società? ti trovi bene? ed il vincolo?" la risposta è sempre la stessa: "o paghi o non ti mollano, anche se non vali niente". Sabato sono entrata nella vostra palestra e per la prima volta ho visto 2 striscioni enormi che facevano bella mostra di un messaggio non solo di civiltà, ma di amore verso lo sport e soprattutto verso gli atleti che sempre più spesso sono trattati come pedine da società super competitive. Complimenti e grazie, cercherò di portare la vostra iniziativa come esempio nella società delle mie figlie.

  • #9

    Tuttoman (lunedì, 21 marzo 2016 15:04)

    Ciao Paola, grzie per la tua solidarietà, siamo diversi, ma questo è l'unico modo in cui vogliamo fare sport " dilettantistico". Perché essere una A.S.D. Vuol dire esserlo sempre e non solo per oyyenere benefici fiscali.
    Il vincolo sportivo non serve combatterlo basta non applicarlo!
    Ciao e buona Pasqua

  • #10

    Marta (giovedì, 02 febbraio 2017 12:22)

    Salve, anche per mia figlia dovremmo firmare per il tesseramento e siamo un po' preoccupati, perché la società ci piace , ma dieci anni sono molti , per ora è under14 e lì ha tutte le sue amiche,... La Società , il Presidente potrebbe firmarci una liberatoria , per la quale il vincolo si applica solo annualmente, prima di chiederlo vorrei capire se è fattibile, poi bisognerà vedere la volontà.

  • #11

    Tuttoman (giovedì, 02 febbraio 2017 12:29)

    Ciao Marta , il vincolo sportivo avviene quando la società tessera l'atleta in federazione, ma è tutto nelle mani del presidente la decisione di applicarlo o meno, parla con il tuo presidente e senti cosa ti dice, in ogni caso fatti mettere tutto per iscritto e l'impegno deve essere assunto in nome e per conto della società, perché il presidente può negli anni cambiare.
    ciao e buona pallavolo,

  • #12

    Marta (giovedì, 02 febbraio 2017 22:56)

    Grazie per il consiglio . Naturalmente il Presidente è una brava persona, ma non credo che accetterà di non applicare il vincolo e non vedo cosa potrei fare per convincerlo: non dovrei farla più giocare con la sua squadra ? Sono sei anni che è in questa società. Mi sento disarmata e molto sconfortata, poiché mi dicono che mia figlia ha talento , questo può comportare in futuro ricercare nuovi allenatori e nuovi stimoli , oppure andare in prestito , ma potrebbe essere sempre bloccata dal vincolo. Vorrei poter decidere io per lei nel rispetto della Società , naturalmente se loro la faranno crescere saremo noi a non volerla spostare!!!

  • #13

    Fabrizio (sabato, 17 marzo 2018 11:40)

    Ciao a tutti, condivido in pieno il vostro pensiero (e come me sono certo molte altre persone).
    Vorrei capire da dove è saltato fuori questo vincolo: quando è con che motivazioni è stato 'creato'.
    Lo ritengo davvero senza senso (lesivo principalmente della libertà di ragazzi e ragazze di praticare lo sport che amano dove vogliono!)
    Purtroppo, come è già capitato nella società dove gioca mia figlia, la risposta è sempre quella: "Non l'ho deciso io il vincolo, è la federazione!"
    E a nulla vale far presente che 'Basta non volerlo applicare!'

  • #14

    Mony (giovedì, 19 aprile 2018 08:07)

    Fabrizio, si chiama tassa o contributo di preparazione. Quando sia stato creato non lo so, ma il perchè è facilmente deducibile: per fare soldi!
    Il problema è che tanti genitori ignorano il fatto che sul piano sportivo i ragazzi non sono più "nostri" e la società ne può disporre come vuole.
    A livello etico/educativo ai ragazzi lo sport non sta insegnando nulla!
    Per non parlare dei vari movimenti interni: una stagione da nazionali giovanili e tre mesi dopo, la stagione successiva, la panchina fissa.
    Qualcosa a livello di tutela, non va.
    Dovrei andare in trattativa a breve... vedremo che succede.